Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2013

Un concorso per tutti!

ARTISTART - IPAZZI FACTORY ART CONTEST mostra il tuo talento
concorso d’arte contemporanea Iscrizioni dal 4 OTTOBRE al 7 DICEMBRE 2018 L’Associazione Culturale ArtedellaMemoria lancia il concorso /ARTISTART IPazziFactory Art Contest
Un concorso d'arte in forma di gara, con lo scopo di sensibilizzare e diffondere le arti visive, plastiche e performative, senza limiti di genere, età e nazionalità.
Il Concorso si pone l’obiettivo di coinvolgere, dare visibilità a talenti artistici. I finalisti saranno 10 e avranno l’occasione di esibire una propria opera, in mostra, in uno spazio dedicato.
Tra i 10 finalisti verrà selezionato il primo classificato che riceverà a scelta: un compenso per la prestazione d’opera o la possibilità di esporre una personale, gratuitamente in galleria.
Scarica Modulo di Iscrizione Scarica Regolamento

REGOLAMENTO DEL CONCORSO
ART.1 - OBIETTIVO:
L’Associazione Culturale ArtedellaMemoria lancia il concorso /ARTISTART IPazziFactory Art Contest/ Un concorso d&#…

Tempo

In questo periodo ospitiamo una mostra tanto interessante quanto... metafisicamente sfuggente.
Di solito visitando una esposizione di quadri si comincia col lanciare uno sguardo alle opere esposte. Uno le guarda, le scorre con gli occhi, ne vede forma e colori e pensa - "ah sì mi piace... ah no non mi piace", passando da un soggetto all'altro. Poi quando ha finito il giro (qui si fa in 5 minuti) si gira e se ne va. Ecco, è proprio questo l'errore da evitare per apprezzare l'arte in genere. Per quella di Gianni Lucchesi questo poi è un errore alla "enne". La lettura di questa collezione di opere chiedeTempo, il tuo (di tempo).
<Fermati! Ascolta.> -Ti dicono (le opere) - .
Le opere di Gianni Lucchesi questo chiedono. Non "essere viste", bensì percepite. Vogliono che tu percepisca il tempo (il tuo) che scorre, che passa, che finisce per mutare la tua stessa consapevolezza fisica nella stanza. Insisti e alla fine sarà proprio qui che ti sent…