Passa ai contenuti principali

Elisabetta Cardella - These plants can kill

THESE PLANTS CAN KILL
Dal 16 al 24 febbraio 2019
Inaugurazione
sabato 16 febbraio 2019 ore 18.30
IpazziFactory
via Palestro 21, Pisa

Opere di
Elisabetta Cardella

Installazione interattiva a cura di
Alma Artis - Accademia di Belle Arti

Suono
Massimo Magrini

A cura di
Carlo Alberto Arzelà
"Un giardino pericoloso questo. Intrappolato nelle pietre, trafitto da spine, braccato da animali che mostrano i denti, circondato da insetti velenosi, fiori che avvinghiano fino a soffocarti. Occorre lottare. L’unica arma per uscirne vivi è la bellezza."





L' invasione degli ultra robot








Troppi fumetti, troppa fantascienza e la frequentazione di troppe discariche... ma cosa hai in testa LOCCI? Un colabrodo?... Risposta: Si! Un colabrodo da cui filtrano idee creative a bizeffe.
E' indomito Andrea Locci. Un perfetto assemblatore di suggestioni, tratte da pezzi qualsiasi di oggetti di scarto. Ogni cosa può servire a materializzare le sue visioni. Basterebbe avere la fortuna di visitare il suo laboratorio: una raccolta e un catalogo infinito di cose che già prese singolarmente ci stupiscono. Ma è nella capacità di sapere vedere oltre e dentro alla "personalità" del singolo "pezzettino" che Andrea si esalta restituendoci artefatti di cose e cose e cose... Come le enormi maschere fatte con gomme di auto e di camion, "semplicemente" ripiegate su se stesse o tagliate ad arte. Lampade realizzate con le piastre di vecchi circuiti elettrici. Palazzi che formano intere città fatti di legni vecchi e grattugie e bulloni e rivetti e vetro e puntine da disegno e lapis rotti e... chi più ne ha più ne metta. Come se le cose avessero già deciso da sé a cosa potevano servire quando non sarebbero servite più. Ed infine... Eccoli... sono arrivati...
Schiere di ROBOTS del pianeta LOCCI ci hanno invaso! Avanzano lenti, rugginosi, implacabili, inarrestabili... Riusciremo a comunicare con loro? Vorranno ascoltarci? E noi, sapremo capirli?... Non resta che azzardare un incontro ravvicinato: dal 4 dicembre 2012 al 14 gennaio 2013 - ROBOTS di Andrea Locci in mostra. Il 14 dicembre 2012 alle 18.00 il vernissage con questo fantastico costruttore di oggetti sognanti. Ovviamente da noi.

Siete tutti invitati.

Andrea Locci
Nato a Busto Arsizio. Vanta un lungo curriculum fatto di numerosissime esposizioni in Italia e all'estero. Dal 2000 Risiede a Calci (Pisa), vivendo e lavorando come artista. Le sue opere sono interamente realizzate con materiali di recupero. Legni usurati e tarlati, metalli arrugginiti e corrosi dal tempo, scarti di lavorazione industriale, oggetti comuni buttati e rifiutati sono “Materia viva” che trasforma in quadri, lampade, sculture, animali e personaggi carichi di magica e surreale fantasi.